L'Industria

L'Industria

Legambiente: Vanno impegnati per il risanamento dello stabilimento e per le bonifiche del territorio tarantino.La Guardia di finanza ha eseguito un sequestro di beni relativi a società controllate o collegate alla holding Riva Fire, che controlla l'Ilva spa. Hanno subito il sequestro 13 società del gruppo: tra loro quelle che gestiscono le centrali elettriche e i trasporti marittimi.Il valore dei beni sfiora il miliardo di euro.I finanzieri stanno eseguendo un decreto di sequestro preventivo per equivalente, firmato dal gip di Taranto Patrizia Todisco, che estende un provvedimento analogo del 22 maggio, fino…
Per garantire maggiore sicurezza ed efficacia è necessario integrare il PEE ILVA con quello dell'ENI e del PORTO e considerare i trasporti di sostanze pericolose all'interno dello stabilimento.Legambiente Taranto  ha presentato il 5 agosto le proprie Osservazioni al Piano di Emergenza esterno dello Stabilimento ILVA di TarantoInnanzitutto Legambiente ritiene che Taranto debba rientrare, per la complessità del suo apparato industriale ed il rischio costituito dalle sua attività, tra le aree "ad elevata concentrazione di stabilimenti " ai sensi dell'art. 13 del Dlgs 334/99 e s.m..Nelle more dell'assunzione di tale provvedimento da parte…
"Si tratta dell'ennesimo grave errore nella ricerca della soluzione alla pesante vertenza ambientale e sanitaria di Taranto". E' questo il commento di Legambiente, in una nota congiunta firmata da Stefano Ciafani, vicepresidente nazionale dell'associazione, Francesco Tarantini, presidente regionale, e Lunetta Franco, presidente del circolo di Taranto, sull'approvazione definitiva da parte del Senato del decreto salva Ilva bis nella versione che mantiene tutte le modifiche peggiorative introdotte alla Camera dei Deputati."Il decreto avrà come conseguenza un ulteriore intollerabile allungamento dei tempi di attuazione delle prescrizioni imposte dall'AIA, l'eliminazione della figura del…
Audizione a Taranto con le Commissioni Ambiente e Industria del Senato.Legambiente presenta le proprie Osservazioni e Proposte di emendamento al decreto (pubblicate integralmente negli allegati)"La scelta del commissariamento dell'Ilva di Taranto, inevitabile conseguenza delle gravi e reiterate inadempienze dell'azienda nell'applicazione dell'Autorizzazione Integrata Ambientale, è stata accolta da Legambiente come l'unica, estrema possibilità di affrontare il risanamento degli impianti e del territorio tarantino senza chiudere la fabbrica. Il Decreto 61, che andrà in discussione al Senato nella versione modificata in senso peggiorativo dalla Camera dei Deputati, rischia di diventare la pietra…
Audizione di Legambiente alle Commissioni riunite Attività produttive e Ambiente alla Camera dei Deputati: presentate dall'associazione Osservazioni ed Emendamenti al Decreto 61/2013 recante nuove disposizioni urgenti a tutela dell'ambiente, della salute e del lavoro nell'esercizio di imprese di interesse strategico nazionale.Dopo le numerose inadempienze dell'Ilva in merito alle prescrizioni del riesame dell'AIA, rilevate dall'Ispra e dall'Arpa Puglia, segnalate al Garante (istituito con il decreto-legge n. 207 del 3 dicembre 2012, convertito con modificazioni dalla Legge n. 231 del 24 dicembre 2012) e da questi al Governo, Legambiente ha in più occasioni…
Chi inquina paghi!Legambiente è stata parte civile, difesa dall'avv. Eligio Curci (socio di Legambiente), nel processo penale a carico di amministratori e dirigenti ILVA, conclusosi nel 2010 con una sentenza della Corte di Cassazione. Con tale sentenza venivano dichiarati estinti per prescrizione i reati contestati, per i quali gli imputati Emilio Riva e Luigi Capogrosso erano risultati condannati in primo grado e, parzialmente, in secondo grado.  Le imputazioni erano relative alla rimozione od omissione dolosa di cautele contro infortuni sul lavoro, difesa dell'aria dagli inquinamenti con prodotti nocivi e difesa…

Articoli correlati

Legambiente, Circolo di Taranto - Via Temenide 30/A • Web Agency: Capera.it

Privacy Policy | Cookie Policy