Consapevolezza Ambientale

Consapevolezza Ambientale

Una marea di plastica: i rifiuti più frequenti sulle nostre spiagge sono bottiglie e contenitori di plastica. Seguiti da tappi e coperchi, a pari merito con i mozziconi di sigaretta, poi da stoviglie usa e getta di plastica, dai cotton fioc e da mattonelle e calcinacci. Sono i risultati dell'indagine sulla beach litter (rifiuto da spiaggia) curata da Legambiente secondo il protocollo scientifico del ministero dell'Ambiente e di Ispra, nell'ambito della campagna Spiagge e Fondali puliti - Clean up the Med che ha impegnato durante il fine settimana migliaia di…
La gru non c'è più. In Italia perlomeno. Nella Lista rossa dei vertebrati italiani, curata dall'IUCN, è tra le sei specie estinte in tempi recenti, insieme alla quaglia tridattila, il gobbo rugginoso, il rinolofo di Blasius, lo storione e lo storione ladano.Che importanza può mai avere? Parecchia. Perché la perdita di diversità è la minaccia ambientale più grave a livello mondiale. E' causa dell'insicurezza alimentare ed energetica, dell'aumento della vulnerabilità ai disastri naturali come inondazioni o tempeste tropicali, della diminuzione del livello della salute all'interno della società, della riduzione della…
Basta case vuote, fragili, dispendiose e insicure come castelli di carta. Subito provvedimenti per fermare il consumo di suolo e la rigenerazione urbana. Passa da qui la risposta per uscire dalla crisi. Un'invasione di case insicure, fragili, non coibentate, energeticamente costose e spesso vuote e inutili, insieme a capannoni, autostrade, parcheggi, cave e strade continuano a cancellare importanti porzioni del nostro territorio. In tre anni abbiamo perso, secondo Ispra, ben 720 chilometri quadrati di suolo. Nemmeno la crisi ferma questa epidemia cementificatoria, che devasta il Paese senza incidere per nulla sull'emergenza casa che…
E' record: 700mila impianti da fonti rinnovabili distribuiti nel 100% dei Comuni. Coprono il 32,9 % dei consumi elettrici italiani nel 2013. Sono il futuro dell'energia per uscire dalla crisi economica e climatica. Oggi le rinnovabili sono presenti in tutti gli 8.054 comuni italiani. Nel 2013, infatti, è aumentata la diffusione per tutte le fonti – dal solare fotovoltaico a quello termico, dall'idroelettrico alla geotermia, agli impianti a biomasse e biogas integrati con reti di teleriscaldamento e pompe di calore – e sono ormai più di 700mila gli impianti diffusi nel 100% dei…
L'Italia grazie ad una conversione ambientale "inconsapevole" supera la Germania per efficienza nell'uso di energia e risorseAumentano le rinnovabili e l'efficienza energetica, si riduce la produzione di rifiuti e le emissioni inquinanti, crescono le vendite di biciclette. L'Italia si dimostra essere competitiva ma ci sono ancora troppi punti deboli come il tasso di occupazione tra i più bassi in Europa e la mobilità privata preferita a quella pubblicaUna conversione ambientale "inconsapevole" fa ottenere all'Italia la leadership nelle trasformazioni green dell'economia superando la Germania, tradizionalmente considerata il campione in questo settore. Nel…
In Puglia sono 415 le cave attive e 2.579 quelle dismesse e/o abbandonate. Ridicoli i canoni di concessione pagati dai cavatori: nel 2012 sono stati estratti 10,3 milioni di metri cubi di inerti che hanno fruttato 129 milioni di euro di introiti e solamente 827mila euro a Regione e Comuni.Legambiente: «Occorre aumentare i canoni di concessione e introdurre un piano di recupero ambientale per numerosissime cave dismesse e/o abbandonate presenti in Puglia»Enormi crateri come ferite aperte sul territorio costellano i paesaggi italiani. Da Nord a Sud le cave attive in Italia…

Articoli correlati

Legambiente, Circolo di Taranto - Via Temenide 30/A • Web Agency: Capera.it

Privacy Policy | Cookie Policy