Venerdì, 24 Ottobre 2014 17:45

Escursione alla Salina di Margherita di Savoia: domenica 9 novembre

E' la Salina di Margherita di Savoia, la più estesa d'Europa, la meta della prossima escursione proposta da Legambiente Taranto per trascorrere una giornata tra orizzonti sconfinati (4500 ettari di vasche d'acqua) e montagne bianche di sale (tra 5 e 7 milioni di quintali prodotti all'anno), avvolti in un silenzio magico, osservando il volo colorato degli uccelli.

La Salina di Margherita di Savoia è la Zona Umida più grande dell'Italia centro meridionale e conta circa 100 specie di uccelli: Aironi, Avocette, Cavalieri d'Italia, Svassi, Spatole, Cormorani, Fenicotteri Rosa.

Si estende  su una fascia lunga 20 chilometri e larga 4. La profondità delle vasche varia tra i 2 e i 3 metri. Le Saline di Margherita di Savoia sono inserite nel Sito di Importanza Comunitaria "Zone Umide della Capitanata". All'interno del SIC sono stati individuati gli habitat prioritari relativi alle lagune e alle steppe salate, caratterizzati da flora e fauna idonei a vivere in presenza di elevate concentrazioni saline.

Il salicornieto forma una vera e propria prateria e costituisce a sua volta un habitat prioritario. La salicornia  rappresenta un'importante difesa per i suoli grazie alla sua capacità di trattenimento dei fanghi ipersalini che quindi non si disperdono nei terreni circostanti.
La caratteristica colorazione rossa delle acque dei bacini salanti  è dovuta alla presenza di alghe contenenti elevate concentrazioni di betacarotene, come la Dunaliella salina e di numerosi microrganismi capaci di tollerare la salinità.

La Salina  ospita una grande varietà di organismi viventi: microrganismi alofili, molluschi, insetti e crostacei adattati alle diverse condizioni di salinità delle acque. La specie più caratteristica di questi ambienti é l'Artemia salina. I microrganismi che vivono attaccati al fondo delle vasche, contribuendo a creare uno strato isolante, favoriscono la produzione di sale e arricchiscono di sostanze organiche le acque. 
La variabilità nella concentrazione dei sali, tra le diverse vasche, determina la formazione di innumerevoli nicchie ecologiche ciascuna delle quali è occupata selettivamente e periodicamente da una moltitudine di specie di uccelli. La zona costituisce infatti un ambiente  particolarmente adatto alla sosta e al rifugio di numerosi uccelli migratori e ospita numerosi uccelli svernanti tra cui la volpoca, le fischione, il piovanello, il gabbiano roseo e l'avocetta. La presenza del fenicottero rosa come nidificante è una acquisizione recente (1996) che ha ulteriormente rafforzato il valore del sito.

Maggiori informazioni (oltre quelle che abbiamo riportato) e foto sono disponibili sul sito http://www.museosalina.it/ 

Programma

Partenza alle ore 9  per arrivare intorno alle 11 a Margherita di Savoia.
La visita alla Salina ha una durata complessiva di 4 o 5 ore (divise tra mattina e pomeriggio) compresi i trasferimenti in auto interni all'area. 
Colazione al sacco a caricodi ogni partecipante.  Ritorno dopo aver ammirato il tramonto sulla Salina (previsto per le 16:55). Abbigliamento: comodo
I partecipanti come sempre condivideranno le auto: chi non ha la disponibilità dell'auto avvisi al momento della prenotazione in modo da potersi organizzare.

L'escursione prevede la visita, con guida, di:
 
Zona evaporante (avvistamento uccelli)
Birdwatching sul "Sentiero Airone"
Zona salante (processo della produzione del sale)
Attività del saliniere
Aie di ammassamento (montagne di sale)
Raccolta sale (solo se in atto)
Laboratorio e filmato
Museo storico della Salina

Per informazioni e adesioni scrivere entro lunedì 3 novembre a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.   indicando un recapito telefonico per essere ricontattati. I posti disponibili sono limitati: le adesioni verranno accettate in ordine di data e confermate dopo aver verificato la disponibilità.
Il programma potrà subire variazioni in base alle condizioni atmosferiche.


Legambiente, Circolo di Taranto - Via Temenide 30/A • Web Agency: Capera.it

Privacy Policy